EuroCloud protagonista del Napoli Cloud Camp 2011

Il CloudCamp si è svolto il 9 Novembre in occasione del TBIZ in una nuovissima e stupenda struttura polivalente della città partenopea, il BagnoliHub.

Il numero di partecipanti ha superato le 100 unità piu’ della metà delle quali svolge la propria attività presso aziende italiane che fanno innovazione, il resto dei partecipanti rappresentava amministrazioni locali, agenzie per lo sviluppo, studenti e referenti di aziende multinazionali.

L’evento è stato organizzato dalla VMengine srl, azienda in start-up visionaria sulle tematiche de Cloud Computing, con ottime relazioni internazionali in questo settore, la VMengine è co-fondatore e membro del board di EuroCloud Italia nella persona dell’amministratore Fabio Cecaro.

La giornata è stata organizzata in tre momenti principali:

La prima parte, durante la quale sono state presentate le esperienze e le proposte di soluzioni e tecnologie che supportano il modello Cloud da parte di aziende Italiane con un’alta rappresentanza di soci di EuroCloud Italia come: DNSHosting, Microsoft, ITGate e appunto VMEngine.

La seconda parte della giornata è stata dedicata al mondo community, con diversi speech free tra cui possiamo citare il direttore europeo dello SNIA, il professore della II Univ di Napoli leader de progetto europeo mOSAIC ed altri.

Infine la discussione e il confronto è stato coordinato da Andrea Ferravante Vice President di EuroCloud Italia, che ha contestualizzato l’impatto del cloud computing per l’economia italiana.

Andrea Ferravante ha evidenziato come dalla introduzione del Modello Cloud l’Italia trarrebbe vantaggi competitivi superiori, dato il ritardo attuale nella penetrazione delle ICT. Ma ha soprattutto invitato e stimolato a dare raccomandazioni per favorirne un’adozione consapevole e sicura senza “regalare” ai colossi d’oltreoceano la fetta del PIL generato delle aziende ICT italiane.

Le aree critiche individuate sono state: Internet e Banda Larga, Cultura Informatica e Formazione nelle PMI, Certificazione dei Cloud Provider su interoperabilità e garanzia e portabilità dei dati, e Incentivazioni allo sviluppo di un’offerta Cloud Italiana e all'adozione

Questa formula ha permesso ai partecipanti di interagire con gli esperti in modo diretto.

Sono intervenuti anche Marco Esposito, Assessore allo sviluppo del Comune di Napoli e Fulvio Obici Responsabile della comunicazione del PON Ricerca e Competitività 2007-2013 del MIUR che hanno sottolineato il ruolo fondamentale dell’ICT per i cittadini e per le PA ed del modello Pay per Use per ottimizzare gli sprechi nelle Pubbliche Amministrazioni.

MAGGIORI INFORMAZIONI QUI

 
Soci Sostenitori
Gallery sostenitori
Diventare Soci